Sr M. Felicina e Sr. M. Biagina

Gennaio 2019

> Sr M. Felicina e Sr. M. Biagina

 

Suor M. BIAGINA DI ROSA di Cristo Re 

ITv Biagina Di Rosa.jpg


Al Battesimo Anna

Nata a Licata (Agrigente) il 23/08/1919

Figlia di Salvatore e Antonia Consagra


Entrata in Istituto (Messina CM) il 16/01/1933

Ammessa al noviziato (Oria S.B.) il 18/03/1937

Professa temporanea (Oria S.B.) il 19/03/1938

Professa perpetua (Oria S.B.) il 08/12/1943


Deceduta nella comunità

di Borgo alla Collina il 20 gennaio 2019,

al età di quasi cento anni.



            INVIA UN MESSAGGIO  


Carissime Madri e Sorelle,

comunico che nella serata di ieri, II domenica del tempo ordinario, in cui la Liturgia pone alla nostra attenzione la partecipazione di Maria, di Gesù e degli apostoli alla feste delle nozze a Cana, il Signore chiama a sé, dalla comunità di Borgo alla Collina, per partecipare alle nozze eterne con il suo Sposo, la nostra carissima consorella

SUOR M. BIAGINA DE ROSA

Ella nasce a Licata (AG) il 21 agosto 1919; riceve il Battesimo il 23 agosto 1919 nella parrocchia SS.ma Vergine Addolorata e la Cresima il 7 maggio 1920, nella Chiesa Madre di Licata, diocesi di Agrigento.

Entra in comunità a Messina CM il 9 gennaio 1933 e viene ammessa al Postulantato il 15 gennaio 1933 sempre a Messina, entra in Noviziato il 18 marzo 1937 a Oria SB, emette la professione temporanea il 19 marzo 1938 a Oria, nelle mani della Madre M. Cecilia Colaianni, e la professione perpetua l’8 dicembre 1943 a Oria, nelle mani della Madre M. Francesca Anzollitto.

Suor M. Biagina trascorre gli oltre 80 anni della sua consacrazione a Dio in diverse nostre Comunità: Sampierdarena, Corato, Monza, Faro Superiore, Grottammare, fino ad approdare a Borgo alla Collina nel 1980 e rimanervi fino alla fine dei suoi giorni terreni. Svolge con delicatezza, attenzione e senso di responsabilità, fin quando le forze e le capacità fisiche glielo permettono, i compiti di segretaria antoniana, sacrestana e portinaia. La sua, in tutte le comunità, è una presenza positiva, silenziosa, dolce e rasserenante.

Preghiamo per lei, per i parenti e per tutte noi, perché si ravvivi la nostra fede e la nostra speranza nel mistero della morte in modo che, quando lo Sposo verrà per le nozze, ci trovi con la lampada accesa, come preghiamo nelle Lodi dell’Ufficio dei defunti.

Chiediamo a Suor M. Biagina, della quale attendevamo di celebrare il centenario della nascita, di intercedere, per ciascuna di noi, l’impegno di una vera conversione e, per la Chiesa e la Congregazione, il dono di numerose e sante vocazioni.

Un caro ed affettuoso saluto a tutte. 

Madre Isabella Maria Lorusso, Superiora provinciale

Marino, 21 gennaio 2019



Suor M. FELICINA BOMBACI dei Cuori SS.mi di Gesù e di Maria

ITv Felicina Bombaci.jpg


Al battesimo Lavinia

Nata a S.Stefano di Briga (ME) il 12/01/1925

Figlia di Salvatore e Maria Restuccia


Entrata in Istituto (Messina CM) il 04/07/1945

Ammessa al noviziato (Roma) il 18/03/1946

Professa temporanea (Roma) il 07/10/1948

Professa perpetua (Altamura) il 07/10/1954


Deceduta nella comunità

di Villaggio Annunziata

il 9 gennaio 2019 al età di 94 anni.








INVIA UN MESSAGGIO  


Dal sito dei Padri Rogazionisti

La cara Madre ha collaborato per molti anni diverse case dei Rogazionisti, in Italia, fino a pochi anni or sono. Tutti noi la ricordiamo con tanto affetto e gratitudine, ammirati per la sua laboriosità, disponibilità e spirito religioso. Porgiamo le nostre sentite condoglianze alle Consorelle Figlie del Divino Zelo, ai famigliari della Consorella, mentre assicuriamo il nostro fraterno ricordo nella preghiera.

-  Grazie, Madre Felicina, ora prega per noi, padre Fortunato Siciliano.

-  Una preghiera al Signore e un ricordo grato e riconoscente per Suor Felicina. Grazie. p. Renato Spallone

 

- Hai intrapreso il cammino con noi Rogazionisti nel lontano 1959, con il trasferimento del nostro Noviziato a Firenze. Ti ho ritrovata alla nostra Casa Madre nel 1999 e tanti, tanti Rogazionisti hai alimentato non solo nel corpo ma anche nello spirito nelle varie sedi dove ci hai accompagnati con fare di vera Madre, amorevole e determinata.

Ti ho salutato per l'ultima volta l'anno scorso a Villa Serena, all'Annunziata di Messina.

Certamente continuerai ad accompagnarci dal cielo, insieme a tutte le Consorelle che ci hanno voluto sempre bene. Grazie, grazie Madre Felicina. P. Fabris


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Carissime Madri e Sorelle, 

         comunico che nella giornata di ieri il Signore ha chiamato a sé, dalla casa di Villaggio Annunziata, la carissima Consorella

SUOR M. FELICINA BOMBACI

Ella era nata a Santo Stefano di Briga (ME) il 12 gennaio 1925, aveva ricevuto il sacramento del Battesimo il 20 febbraio 1925 e quello della Cresima il 10 marzo 1936, entrambi nella parrocchia del paese, “San Giovanni”, diocesi di Messina.

Entrata nel nostro Istituto a Messina nel mese di giugno 1945, il 7 ottobre  1945 fu ammessa al postulantato a Roma, ed al noviziato il 18 marzo 1946. Emise la Professione temporanea il 7 ottobre 1948, sempre a Roma, nelle mani di Madre M. Espedita Ambrosini e la Professione perpetua ad Altamura, il 7 ottobre 1954 nelle mani di Madre M. Ottavia Carcione.

Suor M. Felicina, ha trascorso gli oltre 70 anni della sua consacrazione religiosa nella donazione completa a Dio e nel servizio umile e gioioso ai fratelli ed alle sorelle che il Signore ha posto sul suo cammino. Dopo i primi anni trascorsi nelle nostre comunità di Firenze, Bari, Trani e Grottammare, ricoprendo compiti vari, ha accettato con generosità il servizio nelle case dei nostri Confratelli rogazionisti. A più riprese ella è stata a Firenze, Oria San Pasquale, Trani e Messina S. Antonio dove  è rimasta, dedicando tutte le sue energie, fino al mese di settembre 2016 quando, avendo ella superati ormai i 90 anni, con il sopraggiungere di malattie e riduzione di forze fisiche, la Congregazione, per mancanza di personale, decise di ritirare le Suore, anche da quest’ultima comunità rimasta presso i nostri Padri.

Ella sempre obbediente, ma con molto dispiacere, ha accettato il trasferimento a Villaggio Annunziata dove, nella preghiera umile e silenziosa, si è preparata all’incontro con lo Sposo, assistita amorevolmente dalle consorelle.

Preghiamo per questa nostra carissima Consorella perché, presentandosi al Padre, possa dire, con le parole di S. Paolo: “Ho combattuto la buona battaglia, ho terminato la corsa, ho conservato la fede. Ora mi resta soltanto la corona di giustizia che il Signore, il giudice giusto, mi consegnerà; non solo a me, ma anche a tutti coloro che hanno atteso con amore la sua manifestazione”.

         Affidiamo a Suor M. Felicina il compito di intercedere dal Signore, per ciascuna di noi, l’impegno di un cammino di vera conversione e, per la Chiesa, per i Padri Rogazionisti e per la nostra Famiglia religiosa, il dono di numerose e sante vocazioni.

Un caro ed affettuoso saluto a tutte.

Madre Isabella Maria Lorusso, Superiora provinciale

Marino, 9 gennaio 2019



 - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

IN  MEMORIA  DI  SUOR  FELICINA  BOMBACI

Saggia, autentica  Figlia del Divino Zelo

devota,  autorevole,  forte,   generosa,

sempre protesa  alla missione e al cielo,

attenta pure alle piccole cose, rispettosa.


Con una mano  stretta  ai Rogazionisti   

e  con l’altra alle amate consorelle. 

Tu, in mezzo a loro, veramente  unisti 

la  tua  famiglia,composta da due stelle.      

 

Sempre pronta a donare qualcosa

senza attendere un grazie dovuto,

la tua azione sollecita,  fruttuosa

precedeva   la richiesta di  aiuto.

 

Le  tue parole  semplici , profonde

erano  pronunciate con amore ,

rigeneravano, come azzurre  onde,

entusiasmo,  pace, gioia e  ardore.

 

Non calcolavi  pene e sacrifici

ma guardavi al bene dei fratelli,

profondevi  tanti  buoni  auspici.

che alleviavano i notevoli  fardelli

 

Dalle  finestre  delle tue   cucine

Compassionasti,  senza distinzione

persone varie,  lontane e  vicine,

come Annibale fece da Avignone

 

Proprio in quel luogo dove tu operasti,

storico  Tempio  della Rogazione,

l’ultimo, commosso  saluto ricevesti,

a sigillo di tua prece   e vocazione.

 

Pietra d’angolo Tu  sei stata in terra,

ora,  nell’alto dell’eterno  Regno

implora  Suore  nella  divina  serra

degne del nome,  di carità segno.

 

Apostole  senza  vana    presunzione

di salvare il mondo  con vuote  parole,

certe che Cristo, con   compassione,

darà  sante  Consacrate,  come suole 

 

Suor  Felicina, sorella  tanto entusiasta,

continua  a manifestare  il tuo amore,

imbandendo   una mensa molto vasta

a Colui che tu servisti,  al tuo Signore

 

Dalla gloriosa  dimora del cielo

come figlia del Santo di Messina,

continua a implorar con vero zelo

apostoli alla Chiesa, Sposa divina.

 

Giardini, 13 gennaio 2018

 

                               Suor Ambrosina Misuraca fdz


   
 
Torna alla pagina precedente