Consorelle defunte

Suor M. Ausiliadora Vecchio

> Consorelle defunte > Decedute anno 2019 > Suor M. Ausiliadora Vecchio

Vill.Annunziata, 13 feb. '19

 

Suor M. AUSILIADORA VECCHIO di Gesù Ostia  


ITv Ausiliadora Vecchio.bmpAl Battesimo Venera

Nata a Licata (Agrigento) il 09/11/1931

Figlia di Angelo e Luigia Decaro


Entrata in Istituto (Messina CM) il 24/01/1951

Ammessa al noviziato (Roma) il 16/07/1953

Professa temporanea (Roma) il 16/07/1955

Professa perpetua (Messina CM) il 06/10/1960


Deceduta nella comunità

di Villaggio Annunziata il 13 febbraio 2019,

all'età di 88 anni.


 

Carissime Madri e Sorelle, 

         il Signore continua a bussare alle porte delle nostre case e, nella mattinata di oggi, mentre nella Casa generalizia è in corso il Convegno per le formatrici FDZ che ha come tema “Formare Cristo nei cuori”, ha chiamato a sé, dalla casa di Villaggio Annunziata, la nostra carissima Sorella

SUOR M. AUSILIADORA VECCHIO

Ella era nata a Licata (AG) il 9 novembre 1931, aveva ricevuto il sacramento del Battesimo il 15 dicembre 1931 e quello della Cresima il 10 marzo 1940, entrambi nella Chiesa Madre del paese, Diocesi di Agrigento.

Entrata nel nostro Istituto a Messina il 22 febbraio 1951, il 31 gennaio 1953 fece il suo ingresso al Postulato a Roma, il 16 luglio 1953 venne ammessa al Noviziato, il 16 luglio 1955 emise la professione temporanea, sempre a Roma, nelle mani della Madre generale, Madre M. Espedita Ambrosini, e il 6 ottobre 1960 la professione perpetua a Messina, nelle mani della Madre M. Cosimina Travaglianti.

Suor M. Ausiliadora ha trascorso gli oltre 63 anni della sua consacrazione religiosa lavorando sempre, con serenità e giovialità, a favore della messe del Signore, in diverse nostre Comunità: Altamura, Oria, Trani, Firenze, Messina, ancora Trani, Novara di Sicilia, Roma, Padova, Motta D’Affermo, Giardini, ancora Roma, Scicli, Sant’Eufemia d’Aspromonte, Trani, Messina e, ultimamente, Villaggio Annunziata. Per diversi anni ha avuto il delicato compito di educatrice delle nostre bambine, è stata anche aiutante nell’infermeria, vice superiora, portinaia e docente in alcune Scuole dell’Infanzia. Nello scorso mese di settembre è  stata  trasferita, insieme ad altre sorelle, a Villaggio Annunziata, dove ha vissuto la preziosa missione della preghiera e dell’offerta della propria vita, portando così a termine la formazione del Cristo nel suo cuore e attendendolo con la lampada accesa.

Preghiamo per questa nostra sorella perché il Padre celeste, nella sua misericordia, voglia ricompensarla con il premio preparato per i giusti e chiediamo a lei di intercedere dal Signore, per ciascuna di noi, pace, gioia, rinnovata fedeltà e impegno nel cammino di santità e, per la Chiesa e il nostro Istituto, il dono di sante e numerose vocazioni.

Un caro ed affettuoso saluto a tutte.

Madre Isabella Maria Lorusso, Superiora Provinciale

Marino, 13 febbraio 2019


 


 

 

 
Torna alla pagina precedente