In omaggio alla Madre Nazarena

Roma, 25 gen. 2020

> In omaggio alla Madre Nazarena


Oggi, nella Festa della conversione di S. Paolo, commemoriamo anche la nostra Madre M. Nazarena, nel giorno della sua nascita al cielo. Le comunità di Roma, Marino, Firenze, compresi i bambini delle case famiglie, ci siamo ritrovati per renderle omaggio e testimoniare l’opera di amore che ha intessuto fra noi, seguendo tutte le indicazioni del Fondatore, Annibale M. Di Francia.

La Chiesa dove abbiamo celebrato e il grande istituto che la circonda parlano del suo grande spirito di preghiera, della sua offerta per le vocazioni e della sua consumata carità. Il nostro Fondatore era morto una decina di anni prima di lei e lei ha continuato il loro programma, portando a termine il grande ideale dell’Opera rogazionista, nel piantare la tenda anche nella città di Roma.

Qui lei è vissuta cinque anni ed è morta serenamente, indebolita dalla malattia e impreziosita dall’umana solitudine.

Mentre i ragazzi hanno fatto un omaggio floreale alla sua immagine presente in chiesa, tutti abbiamo pregato per la sua canonizzazione e l’abbiamo ringraziata insieme, per averci donato una fedele interpretazione del carisma appreso direttamente dal cuore del nostro Fondatore.