Suor M. Secondilla Picerno

Archivio

28 agosto 2022, Roma


Suor M. Secondilla di S. Teresa


Oggi 28 agosto 2022 dalla comunitÓ di Roma, Il Padre ha accolto nella sua dimora la nostra carissima sorella Suor M. Secondilla Picerno.

Raccomandiamola alla misericordia del Padre con i dovuti suffragi.


Carissime Sorelle,

   oggi, verso le ore 12.00, la nostra carissima Suor M. Secondilla Picerno, Ŕ andata spedita ad occupare il suo posto al Banchetto celeste, imbandito dallo Sposo Divino, per tutti noi. Da qualche tempo aveva lasciato la sua occupazione presso il centro UPA, per una caduta, che alla sua etÓ le ha aggravato vari scompensi e l'ha avvicinata all'incontro finale.

   Suor M. Secondilla, di S. Teresa, era nata ad Altamura BA il 13 agosto 1930, e dopo pochi giorni ricevette il Battesimo e a 10 anni la Cresima. Fu accolta nel nostro orfanotrofio di Altamura perchÚ a cinque anni rimase orfana di padre e a dieci di madre. In questi anni matur˛ attraverso la sofferenza e la preghiera, il desiderio di rispondere al Signore che la chiamava, assieme alla sua coetanea e futura Suor M. Rosalinda Bertucci, a divenire madre delle orfane e amica dei benefattori antoniani. Cosi il 16 luglio 1953 profess˛ a Roma, nelle mani della Madre M. Espedita Ambrosini, e il 3 ottobre 1958 fece i voti perpetui in Altamura.

   Il suo impegno apostolico ha risposto ai suoi desideri di adolescente : impegnata nella segreteria antoniana a Grottammare, Oria, Bari, Vittorio Veneto, Firenze, Roma e Corato; ed educatrice delle bambine orfane a Roma e Monza per due volte. Dal 1983 ha collaborato con grande dinamicitÓ e senso di responsabilitÓ alla costituzione del Centro UPA in Roma, fino alla vigilia della sua caduta.

   Di carattere determinato e volito, aveva un grande amore alla preghiera e non dimenticava i suoi devoti antoniani ogni giorno, di fronte alla statua di S. Antonio sempre ricca di bei fiori e luci; curava le relazioni con i pi¨ vicini e si faceva sentire nelle loro circostanze pi¨ care; ha pregato tanto per le vocazioni al sacerdozio e con profonda gioia accoglieva le loro visite, interessandosi della loro vita pastorale.

   Oggi suor M. Secondilla ha continuato il suo viaggio fra gli amici del cuore, tutti presenti in Dio, per continuare a vivere per Dio e il Prossimo, implorando benedizione e condivisione della grazia divina e dell'intercessione del suo Grande Amico Sant'Antonio.


Madre Isabella Maria Lorusso

Superiora della Provincia Nostra Signora della Guardia

 

Esci Home