Mese Mariano

Archivio

Roma C.G., maggio


 

Il mese mariano caratterizzato dalla preghiera serale del Rosario davanti alla statua della Madonna, nel cortile della Casa della giovane – Curia Generalizia -, ha registrato, oltre alla presenza di noi religiose FDZ,  la partecipazione dei fedeli della Parrocchia Sant’Antonio.

La sera del 31 maggio si è voluto onorare la Vergine Maria con una piccola processione per poi concludere con un omaggio floreale, l’incoronazione della Madonna e l’atto di affidamento a Lei, proclamato dal Parroco Padre Paolo Bertapelle. 

Il mese di maggio è il mese della Visitazione, un mese con la Vergine in cammino. E onorare così Maria ha voluto significare per noi, concepire la propria vita come un prolungamento della sua maternità, significa riscoprire e far riscoprire che Cristo è per sempre il Dio con noi, fattosi uomo nel suo grembo, per condividere la nostra esistenza e portare il dono della sua presenza. Solo così, nel mese a Lei dedicato, Maria ci aiuterà a sanare le ferite, a creare comunione solidale e ci riempirà della stessa esultanza che scaturì dal cuore felice di Elisabetta, nel giorno in cui ebbe la gioia e il dono di incontrare la Madre del Signore.