25° di fondazione comunità di Kabutare

1997 - 2022

> 25° di fondazione comunità di Kabutare

             


Messaggio  per  il 25.mo della comunità di Kabutare


Carissima madre M. Louise e Sorelle della comunità,

la lieta ricorrenza del 25° anniversario di fondazione della nostra casa nella città di Kabutare, ci spinge ad innalzare il rendimento di grazie e la lode al Signore, datore di ogni bene, per la presenza delle Figlie del Divino Zelo, dal 18 giugno del 1997 ad oggi.

Tale celebrazione desta il ricordo grato per quanti hanno pregato e operato perché ci fosse una nostra presenza a Kabutare, ma anche per le consorelle che, in questi 25 anni, sostenute dallo zelo missionario, si sono succedute nella missione. La casa  nel tempo è stata sede di formazione per le postulanti, per le novizie, per l'apostolato vocazionale e per le giovani FDZ studenti. Oggi è sede del postulantato, sostiene il Centro di Nostra Signora della Visitazione, un’ opera che si occupa dei malati poveri di AIDS/HVS e delle loro famiglie e non manca la fantasia della carità verso coloro che hanno bisogno e che esprimete in tanti modi mentre con la presenza orante e fraterna la comunità testimonia nella chiesa locale la forza del "Rogate" di Cristo.

25 anni di storia fanno emergere, pur con i limiti, quanto voi Figlie del Divino Zelo, avete fatto perché una porzione di messe sperimentasse la cura di Cristo, il Buon Pastore, e perchè il Vessillo del Rogate, piantato nella città di Kabutare, portasse i suoi frutti di preghiera e di carità e il fiorire di risposte vocazionali.



La ricorrenza del venticinquesimo anniversario di fondazione, mentre con il cuore grato ci fa ringraziare il Signore per averci concesso di svolgere la nostra missione per un tempo così significativo, risuona anche come un richiamo per continuare a “esserci” con sempre maggiore consapevolezza, ridestando la convinzione di essere state chiamate e inviate per testimoniare l’amore di Cristo per la  messe delle anime.

Le opere apostoliche della comunità, ma soprattutto la testimonianza di una sincera e autentica vita fraterna, siano orientate a condurre a Cristo ogni persona che a voi si avvicina. Lo zelo per la salvezza delle anime e per la diffusione del comando del Signore: “Rogate ergo Dominum messis” possa essere il programma per un rinnovato impegno nella Chiesa locale e per perseverare nella vocazione ricevuta.

Questo è quanto auguro a voi Sorelle carissime e alle giovani postulanti,  sostenute e incoraggiate dall’esempio del Santo Padre Fondatore, Annibale Maria, dalla Venerabile Madre M. Nazarena e sotto la protezione della SS.ma Vergine Maria che veneriamo con il titolo di “Nôtre Dame du Rogate”.

Vi benedico tutte, con affetto.

                                                                   

Madre M. Teolinda  Salemi

                                                               Superiora generale